Caternig

« Non c’è uomo che non possa bere o mangiare, ma sono in pochi in grado di capire che cosa abbia sapore »
Confucio, filosofo cinese
Matrimoni da mille e una notte, convegni internazionali e riunioni aziendali: tutto questo nelle prestigiose sale del Gran Caffè Schenardi, che si appresta a tornare il vero ed unico Salotto buono della Città di Viterbo. Lo stesso dove si organizzarono banchetti per Vittorio Emanuele III, Giuseppe Garibaldi e persino per Papa Gregorio XVI; nella storia più recente fu luogo di ristoro per Orson Welles durante le riprese di “Otello”, e vide sedersi ai suoi tavoli Alberto Sordi e Federico Fellini durante la lavorazione di quel capolavoro del nostro cinema che è rappresentato da “I vitelloni”. Adattato alle esigenze del 2015, Schenardi resta una cornice ineguagliabile per assicurare il successo di un congresso, di un pranzo di affari, di un meeting o di un matrimonio con possibilità di scelta anche tra varie prestigiose location esterne.